Giovedì 6 giugno, ore 10.00. Con una puntualità incredibile tutti i partecipanti alla gita erano già in aeroporto, accompagnati dalla solita allegria che caratterizza ogni partenza. Ad Amsterdam siamo stati accolti dalla nostra bella e simpatica Yvonne, la nostra guida. Il Bridge Hotel, affacciato sul fiume Amstel, è stato la base di partenza per le nostre escursioni. Parlare della bellezza di Amsterdam è quasi superfluo. Quelli di noi che ci erano già stati hanno riscoperto luoghi e sensazioni di un tempo; quelli invece che sono arrivati per la prima volta, hanno guardato alla città con entusiasmo e meraviglia. Abbiamo ammirato l’enorme numero di canali che attraversano la città che è stata per questo chiamata “la Venezia del Nord”. Per non parlare delle biciclette. L’Olanda è il paese in Europa con il più alto tasso di circolazione di biciclette, quasi ogni abitante ne possiede una ed i ciclisti a Amsterdam si sentono come se fossero i padroni della città scorazzando in lungo e in largo senza troppo preoccuparsi del restante traffico e tanto meno dei poveri pedoni.
Dal battello, abbiamo poi visto un altro aspetto di Amsterdam, quello delle tipiche barche olandesi che attraverso i canali , trasportavano dal mare le merci per la città. Canali e ponti che si susseguono, moli per attraccare, docks e negozi di ogni genere.
Città di grande cultura, di spirito libero e di tolleranza. In Olanda convivono da secoli genti e razze diverse, confluite lì dal periodo della colonizzazione.
La casa di Anna Frank, con il racconto accompagnato da bellissime immagini ci ha lasciato un peso nel cuore al pensiero di quel triste periodo della storia. E poi il museo Van Gogh con la più grande collezione al mondo di opere dello sfortunato pittore, ma anche dipinti di Renoir, Toulouse Lautrec e altri impressionisti; il Rijksmuseum, uno dei più prestigiosi musei d’Europa dove abbiamo ammirato opere dei maestri olandesi da Rembrandt, Vermeers, Van Hals e molti altri.
Amsterdam la città dei diamanti! Non poteva mancare una visita ad un laboratorio per la lavorazione dei diamanti che ha arricchito la nostra conoscenza su quali parametri sono importanti per valutare un diamante, sui prezzi di mercato e sulle svariate applicazioni.
Ma non siamo rimasti solamente ad Amsterdam. Gli impressionanti mulini a vento sul fiume Zaan, il bellissimo villaggio di pescatori di Volendam sul Zuidersee, la città di Delft dove abbiamo anche potuto seguire la lavorazione della famosa porcellana blu di Delft che risale ad oltre 350 anni. La città dell’ Aja con la Corte Europea di Giustizia e il palazzo reale.
E il tempo? Molto bello, sole e caldo di giorno, pullover la sera, mai pioggia. Una menzione particolare va riservata al cibo sempre di ottima qualità, preparato in modo squisito che ha soddisfatto anche i palati più difficili. La scelta dei ristoranti è stata molto apprezzata, con locali tipici e particolari.
Per concludere, è stata una gran bella gita che come sempre accade in questi casi, ha unito la bellezza delle cose visitate con il piacere dello stare assieme.
Arrivederci alla prossima volta!

AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
AMSTERDAM
 
 
Powered by Phoca Gallery
loader

banner gero

 

Via Mazzini, 16, - Busto Arsizio
Tel. 0331/636582 - Fax. 0331/636582
info@rotarymalpensa.it
segreteria@pec.rotarymalpensa.it


COOKIE POLICY



© 2020 - Tutti i diritti riservati.
web by sofos LAB